Cristina Cossu: Fuori ancora buio, profondo e ostile. La luce fi



Fuori ancora buio, profondo e ostile.
La luce fioca della lampada,
illumina gli ultimi istanti
di un volto ormai plasmato
da una sofferenza egoista e sorda,
a qualunque preghiera.
Dai vetri solo qualche timida stella,
testimone silenziosa degli ultimi faticosi battiti;
da adesso in poi, tutto mistero.
La notte meschina
ha cacciato via anche l'ultima speranza,
inghiottendo un uomo e i suoi affetti;
davanti a se solo dolore.
Guardo quella finestra, ormai buia.
Poi guardo un po' pi su;
vedo davanti a me un uomo
che, in punta di piedi,
si incammina per un brevissimo sentiero.
Deve percorrere solo un breve tratto;
la parte pi oscura l'ha percorsa tra gli uomini.
E arrivato " pi su"
nell'altrove d'amore e gioia.
Altrove benevolo e luminoso,
dove due braccia materne
attendono impazienti
di donargli l'eternit.


Cristina Cossu

Pi citazioni Cristina Cossu