Cristina Cossu: Sei approdato alle sponde della mia giovane esiste



Sei approdato alle sponde della mia giovane esistenza, in un tardo pomeriggio di primavera di qualche tempo fa.
Una moto intravista al di lÓ di quella traversa a me familiare, prima curva a destra verso vie pi¨ volte percorse e che, ancora oggi, echeggiano delle risate di noi adolescenti spensierati e innamorati della vita.
Il primo incontro, il primo sguardo, le prime parole tra sconosciuti, il saluto sempre pi¨ confidenziale, il primo bacio. Siamo ancora qui dopo aver attraversato mari in tempesta, dopo aver vissuto attimi di incoscienza lunghi anni interi, dopo aver scalato montagne inaccessibili e aver raggiunto vette, sempre troppo faticose.
Percorsi bagnati da lacrime di dolore e rabbia, inframmezzati da propositi di vendetta che, con l'arrivo dell'etÓ matura, sono diventati esperienza di vita.
Le lacrime di oggi hanno un sapore diverso, non pi¨ ostile, il suono di quel dolore Ŕ stato spento per sempre e la vendetta l'ho delegata alla vita e ai suoi misteriosi eventi.
Siamo ancora qui, non so per quanto, forse per un attimo ancora o forse per sempre. Il quotidiano spesso nemico mi ha accompagnata fino ad oggi. Il cammino del tempo mi ha investita, regalandomi i primi capelli bianchi ma, nonostante le burrasche e la solitudine da dover vivere e spiegare ad un bambino, il mio, sono qui, grata alla vita che mi ha donato l'energia per non mollare. La stessa vita che oggi mi chiede di tirar fuori dall'abisso colui che in questi anni, dietro le mie lacrime, si Ŕ illuso di comprare la felicitÓ.


Cristina Cossu

Correlati

Pi¨ citazioni Cristina Cossu