Cristina Cossu: È sera. Il vento sfuma i colori vivi di un tramont



È Sera. Il vento sfuma i colori vivi di un tramonto autunnale; piccoli passi su una spiaggia deserta, fino al capanno laggiù, verso la baia dei delfini. I colori accesi del crepuscolo infiammano il mare che, vanitoso, accarezza le scogliere brune e maestose. Conchiglie candide luccicano agli ultimi raggi di un timido sole; attendono la luna che le renderà preziose come diamanti.
Le note melodiose del mare, accompagnano il mio cammino; la mia ombra mi segue fedele.
Il vento si insinua tra i capelli, gioca con le mie vesti leggere che, rispondono complici.
Raggiungo il capanno, appena dietro gli scogli.
Nessuna porta, nemmeno l'ombra di cardini arrugginiti; forse è il rifugio di un pescatore, o chissà, di una creatura solitaria.
Le assi di legno cigolano sotto i miei passi; in un angolo, una stuoia ripiegata con cura.
Mi siedo sul limitare dell'uscio e mi lascio travolgere da quell'attimo che la natura ha voluto donarmi generosa.
La luna fa capolino da una bassa collina alle mie spalle e, richiamando a se la notte, si impossessa di un cielo di velluto, regalando al mare pennellate d'argento.
Sola con me stessa, concedo ai pensieri di spaziare finalmente liberi, di intrecciarsi, di confondersi, di ...[segue »]


Cristina Cossu

Più citazioni Cristina Cossu