Francesca Alleva : "Perché leggi", per me, non potrà ma



"Perché leggi", per me, non potrà mai essere una domanda. È come chiedere a qualcuno perché mangia. Leggo perché scrivo. E leggere di altri è una continua scoperta, una continua lezione, un piacere, un soffio d'aria, un morso bello pieno, una sorsata d'acqua. È un dialogo. Io scrivo, loro scrivono, qualcuno mi leggerà, io leggo loro. È uno scambio di vite. Leggo perché dono la vita: i personaggi hanno bisogno di me, per vivere. Leggo perché è una rinascita: una vita sola non basta ed io vivo sempre di nuovo e di più, attraverso di loro.

Francesca Alleva

Correlati

Pił citazioni Francesca Alleva

frasi di  Francesca Alleva
frasi di  Francesca Alleva
frasi di  Francesca Alleva