Boypoe (Carlo Schiavini): In silenziose notti vestivo col mio canto quel vis



In silenziose notti
vestivo col mio canto
quel viso supplichevole
che dispensava pianto.
Le mani carezzavo
sfiorando le sue dita
pregando Dio in silenzio
non le togliesse vita.
Nel petto mio batteva
il cuore per dolore
non era per dolcezza
non era per amore.
Ma consapevolezza
di essere in difetto
con lei che non amavo
ma aveva dato tutto.
Bugiardo ti mentivo
dicendo: "Dolce amore."
parole a vuoto uscite
non certo dal mio cuore.
Ora che chiudi gli occhi
sussurro... "Amore mio."
se forse avr˛ sbagliato
potrÓ vederlo Dio.
Se da lass¨ mi vedi
silente oltre la vita
perdona il finto amore
ad una dolce... Amica.


Boypoe (Carlo Schiavini)

Tags

Pi¨ citazioni Boypoe (Carlo Schiavini)