Mark Strand: Si intrufola dalla porta di servizio, di soppiatto



Si intrufola dalla porta di servizio,
di soppiatto oltrepassa la cucina,
il salotto, l'ingresso,
sale le scale ed entra
in camera. Si china
sul mio letto e dice che venuto
a uccidermi. L'opera
la compir a stadi.

Prima le unghie dei piedi
verranno spuntate, poi
gli alluci eccetera fino
a che nulla rimanga di me.
Stacca uno strumentucolo
dal portachiavi, e inizia.
Sento il Lago dei Cigni dallo stereo
di un vicino e comincio a canticchiare.

Quanto tempo trascorra,
non so dire. Ma quando torno in me
sento che dice di essere al collo
e che non in grado di continuare
perch stanco. Gli dico
che ha fatto abbastanza,
che dovrebbe rincasare, riposare.
Mi ringrazia e se ne va.

Resto sempre stupefatto
da quanto si accontenti di poco
certa gente.


Mark Strand

Pi citazioni Mark Strand

frasi di Mark Strand