Laura Di Nella: Dietro un trespolo antico, nella meraviglia ingenu



Dietro un trespolo antico,
nella meraviglia ingenua
di un sorriso innocente,
il ricordo ritorna a giorni leggiadri.

Nel fresco mattino di Primavera,
una bambina segue il suo aquilone colorato,
non può impedire al vento di fermarsi
e corre lontano...
La gioia la conduce in luoghi sconosciuti
e la curiosità l'avvinghia alla vita, perdendo di vista il suo aquilone.

Non conosce il suo destino
ma nel buio di stanze fredde e sinistre,
trova il coraggio nel ricordo.
In una casa fantastica ma senza vita,
in un angolo solitario,
intravede il suo aquilone logoro e sbiadito.

Si siede sconsolata
e un gran senso di colpa l'assale:
lacrime trattenute da troppo tempo rigano le rosse gote
Un dolore forte e lancinante
trafigge il suo esile corpo,
si solleva a fatica,
vacilla,
ma ricomincia la sua sua folle corsa
senza fermarsi a pensare.

Si acquieta vicino ad un limpido torrente.
Tutto intorno è armonia luminosa,
e un vento capriccioso
sfiora il suo viso insolitamente pacato.

Il suo sguardo è rapito da una bambina
vestita di fiori e d'oro.
Nessuna parola,
nessun ripensamento,
si prendono per mano
e felici vanno incontro al domani.


Laura Di Nella

Pi citazioni Laura Di Nella