Vladimir Majakovskij : "A cesare quel che è di cesare a Dio quel c



"A cesare quel che è di cesare a Dio quel che è di Dio" ma uno come me me dove potrà mai ficcarsi? Dove mi si è apprestata una tana? (... ) in quale notte delirante, malaticcia, da quali golia fui concepito, così grande e così inutile?

Vladimir Majakovskij

Tags

Pił citazioni Vladimir Majakovskij